"Hand in Hand Italia" testata Facebook

 AIDS + Programma Sostegno Bambini

 

 

Joshua Komanapalli, esponente fondamentale del programma HAND IN HAND vive e lavora

in Andhra Pradesh, India, da tre anni. Durante gli ultimi 50 anni, ovvero dal 1966, la sua famiglia ha gestito Miriam Children’s Home, offrendo rifugio, cura, cibo, vestiti ed educazione a migliaia di bambini ad Amalapuram, Andhra Pradesh. Nel dicembre del 2010, Joshua ha iniziato a occuparsi dell’amministrazione di Miriam Children’s Home ad Amalapuram. Durante questo periodo si è imbattuto in diversi casi di bambini non contagiati da HIV, che erano stati abbandonati dai loro parenti dopo che i loro genitori erano morti a causa del virus HIV o di AIDS.   

Joshua ha incontrato gli assistenti sociali del quartiere, per discutere della corrente difficoltà dei bambini orfani a causa di HIV/AIDS. Gli è stato riferito che c’è un gran bisogno di un centro dove questi bambini possano vivere ed essere curati e di avere adulti responsabili nel somministrare regolarmente le medicine e controllare lo stato di salute.

 

Altro dato rilevante era la larga diffusione dell’HIV/AIDS nelle aree più povere e nei piccoli villaggi,

dove per motivi di sicurezza i dottori si rifiutano di trattare orfani con HIV/AIDS, segnalandoli a medici del servizio nazionale in ospedali pubblici, dove le cure e i trattamenti sono generalmente scarsi e inadeguati.

Durante uno dei suoi viaggi di ricerca nei centri di cura per HIV, Joshua visitò una casa per bambini rimasti orfani a causa di HIV/AIDS, gestita da olandesi. Rimase incredibilmente colpito dal livello di attenzioni e amore con cui i bambini venivano trattati. Vide: dieta salutare, buone abitudini igieniche, somministrazione regolare di farmaci, educazione alla cura di sé e al trattamento di eventuali ferite, visite mediche in loco, istruzione.

Questi fattori, insieme a un notevole amore e interesse individuale, creavano un perfetto ambiente in cui far crescere sanamente questi bambini (sia fisicamente sia emotivamente) e farli diventare cittadini produttivi e operativi per il loro paese. 

Joshua trasse ispirazione da questo centro per aprirne uno simile ad Amalapuram per prendersi cura dei bambini anche lì.  Hand in Hand è l’unica organizzazione per bambini orfani con HIV/AIDS presente ad Amalapuram e nei dintorni (India).

 

Il progetto “HAND IN HAND ITALIA” nasce da un’amicizia e collaborazione con Joshua nell’opera della Miriam Children’s Home .

Hand in Hand Italia si propone di supportare anche dall’Italia questo programma di adozione a distanza e non solo.

Hand in Hand Italia si preoccupa di trovare dei sostenitori disposti a prendere per mano questi bambini e sollevarli un po’

dalla loro situazione di miseria e malattia e offrirgli un futuro migliore.

Adottare un bambino affetto da HIV è possibile offrendo 35€ al mese.

Hand in Hand Italia lavora in collaborazione con “Stanza Enea Onlus”  http://stanzaenea.org/india/

                                                                                                                                                                                                  

Per informazioni, scrivete un francesco@handinhandwecan.org 

Cell: 340-1518961

 

La tua Donazione:

Banco di Brescia
iban it 25 t 0350054870 0000000 24466
stanza enea onlus
c.f. 96074300185

causale
raccolta donazione per Hand in Hand italia

 

 

 

io e Joshua 2

 

 

 

Francesco Caldaralo

Joshua Komanapalli

Login

"Hand in Hand Italia" testata Facebook

 AIDS + Programma Sostegno Bambini

 

 

Joshua Komanapalli, esponente fondamentale del programma HAND IN HAND vive e lavora

Leggi tutto: Hand in Hand Italia

Avete fatto login usando le vostre credenziali Facebook.