Suona la tromba d’argento trombe

 


Mentre il popolo si trovava nel deserto tra i vari ordinamenti...

che Dio dà a Mosè, gli dà anche indicazioni per costruire DUE TROMBE D’ARGENTO.
“Il SIGNORE disse ancora a Mosè: «Fatti due trombe d'argento; le farai d'argento battuto; ti serviranno per convocare la comunità e per far muovere l'accampamento” Numeri 10:1-2
Il testo prosegue con le indicazioni sull’utilizzo delle due trombe:
- convocare la comunitĂ 
- per mettere in marcia l’accampamento

 

Le trombe venivano suonate dai sacerdoti (v.8)
Il suono delle trombe serviva anche per almeno altre due cose:
“9 Quando nel vostro paese andrete alla guerra contro il nemico che vi attaccherà, suonerete a squilli acuti e prolungati con le trombe, e sarete ricordati davanti al SIGNORE, al vostro Dio, e sarete liberati dai vostri nemici. 10 Così pure nei vostri giorni di gioia, nelle vostre solennità e al principio dei vostri mesi, suonerete le trombe quando offrirete i vostri olocausti e i vostri sacrifici di riconoscenza. Ciò vi servirà di ricordanza davanti al vostro Dio. Io sono il SIGNORE, il vostro Dio».” vv.9-10

 

Andavano suonate in altre due differenti situazioni:
- quando si andava alla guerra
- nei giorni di gioia, nelle feste, ricorrenze, quando si offrivano i sacrifici di RICONOSCENZA
Nei GIORNI DI GUERRA venivano suonate per: “essere RICORDATI davanti al SIGNORE…ed essere liberati dai nemici.”
Nei GIORNI DI GIOIA venivano suonate “come RICORDANZA davanti al vostro Dio”

 

Mentre le trombe SUONAVANO Dio RICORDAVA…MA COSA ricordava?

Sappiamo che nella Parola tutto ha un valore storico, simbolico e profetico.

Le trombe erano fatte di ARGENTO. L’argento simboleggia almeno due cose nella Parola:
L’argento richiama la preziosità raffinata del popolo di Dio
“Poiché tu ci hai messi alla prova, o Dio, ci hai passati al crogiuolo come l'argento” Salmi 66:10
L’argento è anche un immagine della redenzione, il pagamento di un riscatto avveniva spesso con l’argento, Giuseppe fu venduto per 20 sicli, Gesù fu venduto per 30 sicli d’argento. L’argento prefigura il riscatto compiuto da Cristo:

“Il riscatto dell'anima sua è troppo alto, e il denaro sarà sempre insufficiente” Salmo 49:8

“Poiché siete stati comprati a caro prezzo.” 1 Corinzi 6:20

“sapendo che non con cose corruttibili, con argento o con oro, siete stati riscattati dal vano modo di vivere tramandatovi dai vostri padri, ma con il prezioso sangue di Cristo, come quello di un agnello senza difetto né macchia.” 1 Pietro 1:18-19

 

In sostanza il suono delle trombe “RICORDAVA” a Dio:
Il Suo popolo
Che era il popolo che Lui aveva riscattato, scelto per se, consacrato a se, la Sua proprietĂ 

Oggi per noi vedo il SUONO di queste trombe come una PREGHIERA che sale al nostro Dio.
Dio non dimentica il Suo popolo, i suoi figli, è COME SE “RICHIAMASSIMO” L’ATTENZIONE DI DIO su quello che sta accadendo, sulla nostra situazione, sulla nostra battaglia.
La nostra preghiera richiama l’attenzione del Padre verso i suoi figli, coloro che ha riscattati con il sangue dell’Agnello, coloro che ha consacrati per se.

 

Il suono della tromba era STRETTAMENTE collegato al volere di Dio.
CONVOCARE e MUOVERE l’accampamento.
Ciò avveniva quando la nuvola si alzava dal tabernacolo, essa indicava la PARTENZA e la DIREZIONE verso la quale il popolo doveva dirigersi.
La nuvola rappresentava la presenza di Dio, il popolo seguiva la NUVOLA dovunque essa li avrebbe condotti. Si fermava quando essa si fermava, partivano quando essa si alzava.

 

Stiamo ascoltando le trombe che vengono suonate? Le trombe suonavano per mezzo dei sacerdoti ma sotto la direzione del volere del Padre.
Erano il riflesso dell’AZIONE del Padre.

Oggi come Chiesa stiamo ascoltando il suono dello Spirito?

 

Un cosa che possiamo vedere in queste trombe per noi come chiesa oggi è:
- Un suono che ci CHIAMA alla RADUNATA

- Un suono che ci CHIAMA a stare INSIEME perché c’è una GUERRA in atto e in questa guerra non siamo SOLI perché Dio ha promesso di ricordarsi e di liberarci dai nemici.

- Un suono che ci chiama a MUOVERCI INSIEME VERSO LA DIREZIONE che Dio vuole, a seguirlo come popolo dove lui ci condurrĂ .

 

Sì, come POPOLO non come INDIVIDUI, siamo sempre molto concentrati su noi stessi come individui e comprendiamo così poco nei fatti che SIAMO UN POPOLO e ciascuno segue e si muove insieme al popolo.
C’è molto individualismo nelle chiese, si promuove sé stessi, la propria persona, quello che si fa, il proprio servizio, quello che si è…
Alcuni suonano altre trombe, le PROPRIE trombe: “Quando dunque fai l'elemosina, non far suonare la tromba davanti a te, come fanno gli ipocriti nelle sinagoghe e nelle strade, per essere onorati dagli uomini. Io vi dico in verità che questo è il premio che ne hanno.” Matteo 6:2
Alcuni credenti non comprendono che suonando la propria tromba ricevono un PREMIO TEMPORALE e PERDONO uno ETERNO
… ma quanto interesse c’è per il POPOLO del quale facciamo parte? Della famiglia di FEDE alla quale apparteniamo?
Non solo della famiglia di fede UNIVERSALE, parlo anche di quella LOCALE.


- Stare con il popolo
- Interessarsi al popolo
- Vivere con il popolo
- Gioire con il popolo
- Festeggiare con il popolo
- Avere comunione con il popolo
- Soffrire con il popolo
- Lottare con il popolo
- Vincere con il popolo

Paolo dirà in 1 Corinzi 13 “l’amore non cerca il proprio interesse”
E ancora dirà: “cercando ciascuno non il proprio interesse, ma anche quello degli altri.” Filippesi 2:4

 

Leggiamo a cosa ci esorta la Parola:
“Rallegratevi con quelli che sono allegri; piangete con quelli che piangono.” Romani 12:15
“Cerchiamo dunque di conseguire le cose che contribuiscono alla pace e alla reciproca edificazione.” Romani 14:19
“Nessuno cerchi il proprio vantaggio, ma ciascuno cerchi quello degli altri.” 1 Corinzi 10:24

 

Sentite la TROMBA dello Spirito che ci sta chiamando?


Anche perché stanno per suonare di nuovo quelle trombe… “E manderà i suoi angeli con gran suono di tromba per riunire i suoi eletti dai quattro venti, da un capo all'altro dei cieli.” Matteo 24:31
La tromba dell’ADUNATA suonerà ancora!

 

Francesco Caldaralo

 

 

Login

"Hand in Hand Italia" testata Facebook

 

 CHI SIAMO

Leggi tutto: Hand in Hand Italia

Avete fatto login usando le vostre credenziali Facebook.